Marketing automation ed Email, un mondo da scoprire ora!


Come sta cambiando il Marketing grazie alle automazioni

Quello che sembrava un futuro lontanissimo sta diventando realtà davanti ai nostri occhi. Macchine che si guidano da sole, droni che recapitano posta in modo autonomo e tanti altri processi stanno diventando “automatici”, garantiti dall’intelligenza artificiale. Se per caso vi siete persi la presentazione di Sophia, la prima donna robot creata in laboratorio ma in grado di interagire con gli esseri umani, correte a fare una rapida ricerca per il web, rimarrete sbalorditi.


Gli automatismi, però, non nascono oggi: già con l’era industriale l’uomo iniziava a sfruttare il braccio robotico. L’aspetto sensazionale risiede nel fatto che oggi questi bot siano in grado di apprendere e replicare il linguaggio umano. Quello che riguarda le ricerche all’interno dei motori, nel corso del tempo ha cambiato il sistema di elaborare le informazioni, dirottando la Search verso l’ambito semantico. I risultati non vengono più forniti solo attraverso l’interpretazione delle keyword, ma utilizzando le “entità”, cioè cercando di comprendere l’intento di ricerca che sta dietro alle parole chiave inserite.


Avete già incontrato un assistente virtuale?

Forse sì, se vi siete imbattuti in un bot di Facebook Messenger. Avrete notato che analizzando le domande inserite dagli utenti, i bot vengono impiegati dalle aziende per dare un primo livello di supporto ai propri prodotti o servizi. Attraverso i comportamenti e le domande più frequenti degli utenti, l’intelligenza artificiale consente di arricchire i dati che i brand hanno a disposizione per elaborare la propria strategia di comunicazione e promozione.

Di conseguenza CRM, marketing e reparto vendite sono direttamente coinvolti in questo processo di rivoluzione tecnologica che non solo migliora il rapporto con l’utente, ma anche le fasi di acquisizione contatti e retention (mantenimento), obbligatorie nei processi aziendali.


Cos’è il Marketing automation e perché automatizzare i processi

Il marketing automation è un sistema di automazione che rende più efficienti le attività operative dei team di marketing, senza tralasciare però la personalizzazione e l’aspetto creativo. Grazie a questi sistemi è possibile anche raccogliere dati e metriche utili per rendere successivamente più efficaci le campagne.

Ci si avvale di software intelligenti da collegare ai propri canali email, sms, social e altro, che consentono di:
eliminare le attività ripetitive dalla tua agenda, in quanto, una volta impostati i comandi, sarà l’IA a occuparsi dei tuoi processi;
replicare in larga scala e senza sforzo un processo che porta risultati;
ottimizzare i tempi di interazione, la qualità dei tuoi contenuti e di conseguenza il rapporto con il tuo cliente.


Marketing automation ed Email

Obiettivo di qualsiasi campagna newsletter è sicuramente trasformare gli iscritti in clienti e poi in clienti fidelizzati. Quello che appare come un ciclo normale, semplice e rapido, è invece un processo lungo e difficoltoso, considerando la quantità di input a cui sono sottoposti gli utenti e la concorrenza agguerrita. Il livello di attenzione è sempre più basso, così come la pazienza del nostro pubblico. Hanno bisogno di risposte in tempi brevissimi, oltre che di continue sollecitazioni.

Avendo a disposizione tecnologie che consentono una raccolta puntuale dei dati degli utenti, le aziende hanno iniziato a recapitare messaggi personalizzati, nella modalità one-to-one.

Colpire alla cieca, cioè inviare una newsletter a tutta la tua lista, può portare ancora qualche risultato, ma se riesci a individuare il tuo target e a connetterti con esso, rispondendo realmente a una sua esigenza, vedrai gli iscritti trasformarsi uno dopo l’altro in clienti, se la tua offerta è veramente conveniente.


Come puoi applicare il Marketing Automation alla tua attività

Hai una newsletter, un sito e-commerce, una piattaforma CRM o una landing page su cui sono attive delle sponsorizzazioni?

Puoi integrare tutte le informazioni relative ai comportamenti assunti dal tuo target rispetto ai tuoi contenuti all’interno della piattaforma di marketing automation. È fondamentale a questo punto usare tutti i dati a tua disposizione. Dovrai conoscere bene il tuo target, o meglio la tua buyer persona, per essere in grado di rispondere a suoi problemi ed esigenze specifiche.

Avere bene in mente il tuo pubblico ti permetterà di creare dei contenuti specifici per loro, in base ai loro interessi e comportamenti, portando alla conversione. Allo stesso tempo, riuscirai a ipotizzare tutti gli scenari di interazione possibili tra te e il tuo pubblico Impostando dei processi automatici (workflow) potrai identificare subito gli utenti già pronti a convertire e quelli che invece ancora non ti conoscono, differenziando i contenuti a loro rivolti. Ricorda: Non tutti i tuoi iscritti sono già pronti per acquistare.

La maggior parte di essi ha bisogno di essere informata sulle tue attività per procedere a un livello più approfondito del percorso che hai pensato per loro. Questo “viaggio”, anche detto customer journey, inizia con l’iscrizione al tuo database e termina con il momento in cui avviene la conversione.

Il primo passo da fare dopo l’iscrizione al database è l’invio di una serie di mail di benvenuto (welcome series) per far “ambientare” il nuovo iscritto sul tuo sito e per chiarirgli il potenziale del tuo brand. Potrai inoltre sfruttare questo messaggio di benvenuto per inviare sconti e coupon finalizzato a sollecitare un primo acquisto.

Seconda tipologia di mail automatizzate da poter inviare agli utenti è quella a scopo educativo/formativo, in cui potrai informare sul tuo prodotto, fornire soluzione a problemi riscontrati da altri utenti che utilizzando il tuo servizio sono adesso dei clienti soddisfatti.

Durante il percorso dovrai sempre analizzare i comportamenti dei tuoi iscritti, ad esempio se hanno aperto una mail o cliccato su un link, potendo assegnare loro un punteggio (lead score) in base alle interazioni che hanno avuto. L’utente attivo, che apre e interagisce con i tuoi messaggi, è da considerarsi più vicino al momento di compiere un’azione sul tuo sito – come una prenotazione o un acquisto – di chi non ha manifestato ancora interesse per i tuoi contenuti.

Attraverso segmentazioni del tuo database, in base ai profili tracciati sulla tua/tue buyer personas e ai dati raccolti incrociando le azioni svolte sui diversi canali, sarai in grado di individuare chi è già pronto per acquistare. In questo modo, potrai fargli recapitare un messaggio altamente personalizzato e mirato o riservargli un’offerta speciale.

Per procedere alla segmentazione del tuo database dovrai essere in possesso dei dati necessari. Prima di partire con il processo di marketing automation assicurati di avere tutte le informazioni necessarie per comunicare e promuovere la tua attività, che andrai successivamente ad integrare con i dati raccolti durante il customer journey.


Conclusioni

Il marketing automation aiuta soprattutto i professionisti e le piccole aziende a ottimizzare i processi e le relazioni con il proprio pubblico di riferimento, nella maggior parte dei casi senza fare nuovi investimenti, in quanto il proprio software per l’invio di newsletter già prevede l’opzione “automazioni”. Diventa però indispensabile scegliere con attenzione la piattaforma di email marketing, perché trasferire tutto l’impianto di automazioni una volta impostato può risultare oneroso.

L’email marketing automation migliora le prestazioni della tua lista, grazie ad una comunicazione personalizzata, e riduce gli sprechi in termini di tempo dedicato ad attività ripetitive ma anche in contatti non gestiti. Il beneficio è pressoché immediato.

E tu hai già provato ad automatizzare l’invio delle tue newsletter? Se ancora conosci poco di questo mondo e delle possibilità che offre hai l’opportunità di approfondirlo insieme a una delle maggiori esperte di e-mail marketing, Maura Cannaviello. Autrice del libro E-mail marketing Automation e del blog Whymarghette? La comunicazione sul web, sarà con noi il 25 Maggio 2018 con un percorso mirato ad ottenere il massimo dalle tue campagne di email marketing. Richiedi subito informazioni, i posti sono limitati!

Leave a comment