VISUAL CONTENT MARKETING

INTERVISTA A VALENTINA TANZILLO

1. Ciao Valentina, benvenuta! Presentati ai nostri lettori.
Salve a tutti, sono la Digital Strategist di Studio Samo, una Web Agency di Bologna.
Gestisco sia la presenza online sia dei nostri clienti che quella di Studio Samo. Sono specializzata in strategie di Visual Marketing, nel 2013 ho fondato il Visual Storytelling Day, il primo evento italiano dedicato a come fare marketing attraverso le piattaforme visive (Instagram, Pinterest, YouTube, Facebook e Tumblr), che oggi è arrivato alla quinta edizione.

2. Perché le immagini sono così importanti online?
Oggi gli utenti online sono “bombardati” da una pluralità di informazioni e spesso è difficile individuare delle fonti attendibili.
Grazie al Visual Storytelling possiamo emergere dal “flusso indistinto” del web, differenziandoci dai nostri concorrenti. Le immagini e i video infatti sono degli alleati fondamentali dei brand, ci permettono di comunicare in modo rapido e immediato il nostro messaggio, lasciando una traccia duratura nella mente delle persone. Queste storie sono talmente convincenti da trasformare gli utenti nel sogno di tutti i marketer: visitatori del sito con una forte propensione all’acquisto.

3. Che competenze deve avere un visual storyteller per lavorare sui social?
Un bravo visual storyteller deve avere una conoscenza approfondita dei social network, dei loro linguaggi e delle loro regole. Limitarsi a pubblicare delle immagini accattivanti non è sufficiente per creare una strategia social efficace. Ogni social network ha il suo linguaggio e le sue dinamiche, condividere lo stesso contenuto sulle diverse piattaforme è l’errore peggiore che si possa fare. Bisogna creare dei contenuti ad hoc per i diversi social network e usare il giusto linguaggio. Per esempio, su Instagram è consigliabile usare gli hashtag, che invece performano meno su Facebook. Ancora, uno dei contenuti più apprezzati su Pinterest sono le infografiche, che su Facebook rendono poco a causa della lunghezza eccessiva dell’immagine. Quando creiamo le immagini, dobbiamo sempre pensare alle piattaforme in cui saranno pubblicate.

4. Quanto è importante avere una strategia di Visual Content Marketing all’interno dell’universo più ampio del Web Marketing?
Quando si progetta una campagna di Web Marketing, bisogna stabilire i contenuti visivi con cui sarà espressa. Molti pensano che le immagini siano un semplice accessorio e per questo dedicano poca cura alla loro scelta. Invece i contenuti visivi sono fondamentali perché ci permettono di comunicare ed esaltare i nostri messaggi. Per esempio, un video ben strutturato o una gif animata ci possono aiutare a raccontare un prodotto difficile da spiegare a parole. In questo modo possiamo contestualizzarlo, dare indicazioni sulle modalità di utilizzo; se invece si tratta di un servizio, si possono comunicare i suoi vantaggi e le differenze rispetto alla concorrenza.

5.Ci dai un’anticipazione degli argomenti che tratterai al corso di sabato 11 giugno?
Sabato vedremo insieme come creare una strategia di Visual Content Marketing che ci permetta di individuare e coinvolgere il nostro target, migliorando coinvolgimento e risultati.
Negli ultimi tempi sia Instagram che Pinterest hanno fatto dei cambiamenti sostanziali alle piattaforme. Durante la giornata faremo il punto della situazione per capire come sfruttare al meglio queste novità per creare una narrazione social integrata e coerente con la nostra attività.
Vi aspetto in aula! 😉

Per iscrizioni clicca QUI

Leave a comment