TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SU FUTURE SKILLS E LAVORO DEL FUTURO

Il futuro è già qui, diceva qualcuno. E allora perché farsi trovare impreparati?

Il mondo cambia sempre più velocemente e tu e la tua azienda, piccola o grande che sia, dovete essere in grado di stare al suo passo. Le trasformazioni tecnologiche, sociali e culturali incidono e incideranno sul mondo del lavoro, ed è per questo che oggi la formazione diventa un’esigenza estremamente necessaria.

Non è più accettabile “non avere tempo” per formarsi, o (peggio) non avere “voglia” di aggiornarsi. Il mondo del lavoro sta cambiando, e alcuni lavori cambiano più velocemente degli altri, il mercato richiede nuove figure professionali, nuove competenze e una flessibilità che devi essere pronto a dimostrare.

More

PROBLEM SOLVING CREATIVO

Nessuno dovrebbe mai imporre il proprio punto di vista su un problema, piuttosto uno dovrebbe studiarlo e nel tempo una soluzione si rivelerà. (Albert Einstein)

Il Problem Solving Creativo

La maggior parte delle persone è completamente convinta che non vuole affatto avere dei problemi… Senza accorgersi che, se da una parte sono inevitabili perché risultato diretto di ogni nostra decisione, dall’altra rappresentano proprio l’essenza di vivere, sono gli indicatori di attività per eccellenza! Una vita senza problemi sarebbe completamente vuota di significato, vorrebbe dire che non succederebbe mai nulla, insomma, il limbo più assoluto!

More

Pensiero creativo

Cos’è la creatività? Ma soprattutto.. nasco creativo o posso allenarmi a diventarlo?

Sono in molti infatti a pensare che la creatività sia un talento innato, una rara abilità prerogativa di pochi individui prescelti, particolarmente intelligenti o particolarmente bizzarri.

In realtà non è così, e il dizionario stesso ci conferma che può essere una dote innata ma è soprattutto una capacità, qualcosa che va coltivato e sviluppato in un ambiente adeguato. Molte sono le teorie che definiscono la creatività una metacompetenza, ossia una competenza trasversale a tutte le discipline e a tutti gli ambiti del sapere. Creatività non solo legata all’arte quindi, ma anche alla scienza, alla tecnologia, e ai settori più disparati, come abilità nel mettere in connessione ambiti diversi e trovare nuove strade mai percorse.

In questo articolo anche chi non pensa di esserne dotato potrà scoprire come stimolare il pensiero creativo, esercitandosi a pensare fuori dal coro.

More

L’intelligenza sociale – soft skill del futuro

Possiamo imparare delle cose nuove ogni giorno, installare i nuovi applicazioni o comprare hardware per far diventare il nostro lavoro sempre più facile. Tuttavia, oltre alla tecnologia non dimentichiamoci di imparare anche come vivere nel mondo reale anche questa capacità è fondamentale per il futuro delle ns professioni.

More

Trans-disciplinarity

TRANSDISCIPLINARITÀ – LA NUOVA FRONTIERA DEL PROBLEM SOLVING

TRANSDISCIPLINARITÀ – LA NUOVA FRONTIERA DEL PROBLEM SOLVING

In un momento storico in cui siamo a contatto con macchine piene dei dati più disparati, su soggetti ed argomenti diversi, ma sempre tutti interconnessi, tra le altre skills del futuro nasce e cresce la necessità di sviluppare la cosiddetta “transdisciplinarità”.

La conoscenza non è più unitaria: ci troviamo davanti ad una enorme complessità della realtà, per cui la semplice giustapposizione di discipline non è più sufficiente. Per affrontare problemi complessi serve un approccio complesso, un’integrazione di punti di vista, la transdisciplinarità per l’appunto. Questo è anche il cardine dell’opera del CIRET – Centre International de Recherches et Études Transdisciplinaires, un’associazione, nata a Parigi nel 1987, che si pone lo scopo di sviluppare la sua attività di ricerca con un nuovo approccio scientifico e culturale, basato, ovviamente, sulla transdisciplinarità, derivante dall’influenza reciproca e continua delle diverse scienze esistenti.

More

cross-culturale

E tu, sei cross-culturale? – 5 principi per lavorare in un villaggio globale

E TU, SEI CROSS-CULTURALE? – 5 PRINCIPI PER LAVORARE IN UN VILLAGGIO GLOBALE

Definizioni preliminari

Conoscerai probabilmente il termine inter-culturale, ma forse non conosci la distinzione che esiste tra questo e il termine cross-culturale.

La differenza forse è sottile, ma è comunque bene evidenziarla.
Entrambi gli aggettivi implicano una relazione, uno scambio tra culture diverse. Tuttavia, nel primo caso lo scambio avviene bi-direzionalmente e implica un cambiamento collettivo di tutti i soggetti, dovuto all’interazione stessa. Nel caso della cross-culturalità invece, la relazione si instaura solitamente per motivi lavorativi o di studio e porta ad una comprensione e accettazione delle differenze, con un conseguente cambiamento, che però in questo caso è solo individuale e non collettivo.

Oggi parliamo quindi di cross-culturalità, perché ci concentriamo su skills del singolo individuo e sulla capacità personale di interagire in ambienti che coinvolgano culture diverse, mentre non tratteremo di cambiamenti collettivi.

More

intelligenza sociale

SEI UN ANIMALE SOCIALE? ALLORA L’INTELLIGENZA SOCIALE È LA TUA SKILL!

SEI UN ANIMALE SOCIALE? ALLORA L’INTELLIGENZA SOCIALE È LA TUA SKILL!

Si sa, la tecnologia sta sostituendo o affiancando l’uomo in molte attività quotidiane.
Cosa significa questo, che l’uomo diventerà man mano inutile?
NO! Significa che alcune delle competenze che l’uomo deve sviluppare per spiccare nel lavoro, riguarderanno non solo l’uso della tecnologia, ma sempre più le cosiddette soft skills. Non sai di cosa stiamo parlando? Leggi il nostro articolo sulle future skills!
Una di queste è l’intelligenza sociale.

More

cognitive_load

DATI A VALANGHE: GESTIRE IL CARICO INFORMATIVO

DATI A VALANGHE: GESTIRE IL CARICO INFORMATIVO

Quante volte ci sentiamo sopraffatti dalla quantità di notizie, informazioni e dati che ogni giorno ci assalgono! Questo accade perché il nostro cervello ha una capacità di elaborazione limitata, per cui, quando il carico informativo eccede questa capacità, le nostre prestazioni ne risentono.

Probabilmente avrete notato che nel momento di memorizzare o scrivere un numero di telefono, generalmente lo suddividiamo in piccoli blocchi di cifre. Questo processo viene attuato inconsciamente dalla nostra mente, per sottoporrsi ad uno sforzo minore. Il nostro cervello, infatti, riesce ad elaborare in maniera più facile dei frammenti di entità minore, per cui solitamente tendiamo a dividere i numeri di telefono in quattro parti, ciascuna da due o tre cifre al massimo.

More

creative adaptive thinking

PENSIERO CREATIVO E PROBLEM SOLVING: La ricetta per il successo

PENSIERO CREATIVO E PROBLEM SOLVING: La ricetta per il successo

Ormai lo sappiamo: “distinguersi” al giorno d’oggi è la parola chiave.
Che si parli di abbigliamento, acconciature, prodotti, progetti…

Ma come ci si distingue dalla massa informe in cui siamo travolti, soprattutto quando pensiamo al nostro business? Come risaltare agli occhi dei clienti, rispetto ai nostri competitors?

CREATIVITÀ! Il Pensiero creativo è una delle skills che l’Institute for the Future ha individuato come essenziali per il futuro. Sappiamo bene che non possiamo essere tutti dei creativi, che qualcuno nel corso della sua vita sviluppa più di altri il pensiero laterale, e che emisfero destro e sinistro del cervello possono non andare di pari passo.

Ma possedere e usare il pensiero creativo non significa diventare degli artisti, dei geni o dei pazzoidi. Significa semplicemente trovare soluzioni alternative, affrontare il mondo del lavoro in maniera innovativa, risolvere dei problemi ancora prima che si presentino e soprattutto prima degli altri.

Jeff Shore, esperto di vendite, autore e consulente di fama mondiale, in un articolo apparso due settimane fa su entrepreneur.com, fa un esempio molto esplicativo: la vendita anticipata di pacchetti per il proprio funerale. Argomento ostico non trovate? Come riuscire a venderli, dal momento che nella maggior parte dei casi non si vuole nemmeno pensare a cose del genere? Bisogna trovare soluzioni creative. Andare a stuzzicare delle corde nascoste e molto delicate. Chi è in grado di vendere un prodotto del genere avrà sicuramente trovato una strategia di vendita innovativa e vincente! Voi sareste in grado di farlo?

Per potenziare il nostro pensiero creativo dobbiamo innanzitutto ricordarci che tutti hanno questa capacità nascosta, dobbiamo solamente allenarla! E allora, concedetevi delle pause creative e:

– Concentratevi su di un progetto e pensate a tutte le idee che vi vengono in mente sull’argomento, senza un ordine, senza rifletterci troppo, per raccogliere più spunti possibili;

– Scrivete le vostre idee, non lasciatele svanire, non rischiate di dimenticarle, perché potrebbero essere idee vincenti;

– Riflettete su qualcosa che avete imparato di nuovo o che dovreste imparare: potrebbe tornare utile per il vostro progetto. Imparate anche dagli altri: assorbite quello che fanno di buono e miglioratevi;

– Prendetevi il tempo di cui avete bisogno: la fretta non è vostra amica;

– Fate in modo che il vostro spazio di lavoro trasmetta creatività e sia quindi stimolante: l’ambiente circostante influenza il pensiero. Prendetevi anche qualche minuto all’aria aperta, una passeggiata stimolerà la vostra creatività;

– Fate le correzioni in un secondo momento, aspettate a modificare il vostro lavoro.

Come vedete, esercitare il proprio pensiero creativo è un’attività semplice, che non richiede troppo impegno. I benefici che potrete trarre da questi piccoli esercizi possono veramente aiutare le vostre attività. Se iniziate a prendervi delle pause creative e a fare del brainstorming, a riflettere su delle aree di miglioramento, a prendervi il vostro tempo senza fretta e senza badare subito alle correzioni, a sistemare i vostri spazi di lavoro in maniera creativa, vedrete la vostra creatività venire fuori.

Se volete condividere con noi i vostri “esercizi creativi” e volete rimanere aggiornati sulle skills del futuro e sulle nostre iniziative, non perdete di vista i nostri canali social e la nostra newsletter!